Termini Web Marketing: questi non puoi NON saperli!

By | November 26, 2016

Termini Web Marketing: facciamo chiarezza sulla terminologia usata sul web e che per molti è ancora sconosciuta.

Qualche giorno fa, navigando su alcuni gruppi di Facebook, in particolar modo Insolito ed Insolente Marketing di Sara Iannone, in una discussione,  o capito come i termini web marketing siano ancora sconosciuti ai tanti. Un utente a cui era stato detto che era meglio una pagina per il suo sito piuttosto che un’altra, ha postato ciò che l’agenzia gli ha suggerito (o che lui ha capito) chiedendo di spiegargli in che cosa consisteva visto che lui non ne aveva sentito mai parlare.

Siccome ciò che c’era scritto era, per chi un pò mastica di web marketing, incomprensibile, è veneuto fuori che sarebbe opportuno, per chi si avvicina a questo mondo aveve una sorta di glossario, prontuario di termini web marketing, sopratutto quelli in inglese, per poter meglio capire il senso di un discorso o un determinato argomento.

Ho così constatato di come alcune cose vengano date per scontate, termini e modi di dire che per noi sono normali e semplici, per altri rappresentano quell’ostacolo che è difficile superare se qualcuno non ti spiega meglio.

Ho quindi trovato interessante poter costruire un elenco di termini web marketing consultabile da chiunque lo ritenga opportuno.

PS: Sicuramente me ne dimenticherò qualcuno; cercherò di aggiornare quanto più possibile questo articolo per renderlo il più attuale possibile.

Iniziamo.

Termini Web Marketing

AD: Forma abbreviata del termine inglese advertising (it. pubblicità)

ADVERTISER: L’inserzionista pubblicitario.

AFFILIATE MARKETING: Quando una persona o società, attraverso il suo sito/blog, promuove e pubblicizza prodotti NON suoi ma di altri, al fine di avere un introito attraverso una percentuale pattuita.

AUDIENCE: Insieme delle persone che vengono raggiunte da un messaggio pubblicitario attraverso un mezzo di comunicazione di massa, in un determinato momento. Attualmente lo sentirai più frequentemente usare nelle pubblicità di Facebook

AUTORESPONDER: Software che permette l’invio di una quantità prestabilita di mail ad una determinata lista. Le mail possono essere precaricate e si può decidere quando e come essere inviate. Di solito funziona collegato ad un form presente su un sito o blog per la raccolta delle mail.

COST PER ACTION (CPA): Il costo per l’inserzionista di ogni singola operazione dell’utente che, tramite il click sul banner o sul bottone, richiede il collegamento alla pagina Web dell’inserzionista.

COST PER CLICK (CPC): Il costo per l’inserzionista di ogni singolo click sul banner, sul bottone, o sul link che richiede il collegamento alla pagina Web dell’inserzionista.

DOUBLE OPT-IN:Modello utilizzato dal webmaster per l’iscrizione alla sua newsletter. Quando un utente “Atterra” su una sua pagina e dicide di iscriversi inserendo la sua mail, non solo effettua l’iscrizione, ma riceve anche la conferma a tale iscrizione tramite una successiva email di notifica. Questo significa che solo il reale proprietario dell’indirizzo email che viene iscritto alla lista potrà confermare l’iscrizione. In questo modo vengono eliminati i problemi riscontrabili con i modelli single opt-in dovuti alle iscrizioni fasulle o di indirizzi errati.

FOLLOW UP: Sequenza di email che vengono inviate ad un iscritto alla nostra mailing list con l’intento di educare l’utente riguardo l’argomento delle lista a cui è iscritto in modo da portarlo verso una eventuale vendita del nostro prodotto o servizio.

FORM: Modulo in cui vengono inseriti nome e indirizzo mail (per la maggior parte) che andranno a formare il nostro database (caricato nel nostro autoresponder)  di potenziali clienti.

LEAD: Persona che ha lasciato il suo nominativo nel nostro form sul sito o blog e che quindi è interessato a ciò che diciamo rispetto a quel determinato argomento.

LINK POPULARITY:La link popularity o popolarità, misura quanti link esterni al sito puntano al sito preso in considerazione: più il sito compare nei link di altre pagine al di fuori del vostro dominio, maggiore sarà la sua popolarità e dunque la sua classifica all’interno dei motori di ricerca.

LANDING PAGE: Pagina Di Arrivo o di Atterraggio- la pagina specifica che un utente raggiunge dopo avere cliccato un link da un motore di ricerca o un banner pubblicitario. Sono delle pagine che presentano un “prodotto” o un “servizio” e che devono “spingere” l’utente a compiere un’azione, nella maggior parte dei casi lasciare indirizzo mail. Tutti i siti hanno bisogno di landing page, fatte apposta per l’utente.

MAILING LIST: Lista di persone iscritte ad un servizio di distribuzione periodica di e-mail contenenti informazioni su un determinato argomento.

PAY-PER-CLICK: Modalità di vendita della pubblicità su Internet.  Si paga un tot per ogni click generato.

PAY-PER-LEAD: Modalità di vendita della pubblicità on line. L’inserzionista paga un costo unitario per ogni contatto diretto con un visitatore che clicca sul banner o su un link e arrivando nella pagina di atterraggio (Landing Page o Squeeze Page) rilascia informazioni all’inserzionista (ad esempio riempiendo una form).

PAY-PER-SALE: Modalità di vendita della pubblicità on line molto diffusa nei programmi di affiliazione come Amazon.com.
L’inserzionista paga una tariffa unitaria per ogni vendita generata on line.

PAY-PER-VIEW: Modalità di vendita della pubblicità online più diffusa. L’inserzionista paga una tariffa unitaria per ogni visualizzazione del banner.

PLUG IN: Programmi da scaricare e installare come parte integrante del browser o ,nel caso si stia parlando di costruzione blog, es WordPress,utili a costruire una determinata sezione del blog.

POP UP: Piccola finestra, contenente un annuncio o un comunicato o negli ultimi tempi un form di iscrizione ad una newsletter, che appare automaticamente durante la visualizzazione di un sito.

PROSPECT: Espressione utilizzata come abbreviazione di prospective buyer. Indica un “non ancora cliente”, ovvero chi potrebbe essere potenzialmente interessato al prodotto o al servizio venduto.

ROBOT.TXT: È un file di testo memorizzato nella directory di primo livello di un sito al fine di impedire che i robot (spider dei motori di ricerca) accedano a certe pagine o sub-directories del sito.
Solo i robot conformi alle regole del “Robots Exclusion Standard” leggeranno e seguiranno i comandi contenuti nel file.
I robot leggeranno il file ad ogni visita, in questo modo le pagine, o intere aree di un sito, possono essere rese pubbliche o private in ogni momento semplicemente cambiando il contenuto del file robot.txt prima di sottometterle nuovamente all’attenzione dei motori di ricerca.

SEO: Acronimo di Search Engine Optimization. Ottimizzazione del sito per renderlo visibile al meglio nei suoi contenuti ai motori di ricerca.

SINGLE OPT-IN: L’email marketing basato sul single Opt-In prevede un’iscrizione ad una lista, quindi un consenso esplicito del destinatario a ricevere comunicazioni via email o newsletter. Questa dichiarazione eplicita avviene solitamente tramite una form di registrazione su un sito web o richiedendo l’iscrizione via email. Presenta però dei limiti:

  • Il modello single opt-in non prevede la verifica dell’indirizzi del destinatario, quindi è possibile che qualcuno si iscriva alla lista utilizzando un indirizzo email di terze persone senza l’autorizzazione di queste;
  • Per lo stesso motivo è possibile che, in seguito ad errori di battitura, venga inserito nella lista un indirizzo non corretto

TARGET: Letteralmente significa bersaglio.
E’ il gruppo di consumatori verso il quale l’impresa rivolge la propria azione commerciale.

URL: (uniform/universal resource locator) è la stringa di un indirizzo Web.
Ad es. http://www.fabiospezzano.com, comprende il protocollo (http oppure ftp), il tipo di file (www. indica una pagina Web), il dominio (fabiospezzano.com).

UTENTI OPT IN: Utenti che hanno accettato di ricevere materiale pubblicitario nella propria email in cambio di un servizio/prodotto gratuito, esempio un Report, dei Video, degli sconti, etc.

WEB MARKETING: L ‘insieme di tutte le attività volte al fine di promuovere un azienda, un servizio o un prodotto su internet.

 

Questi sono alcuni dei più utilizzati termini web marketing che gli addetti ai lavori pronunciano o scrivono e che tu devi assolutamente sapere per essere costantemente aggiornato e per capire cosa stai facendo o cosa stanno facendo sul tuo sito.

Sicuramente come detto sopra, me ne sarò dimenticato qualcuno. Ti invito a segnalarmelo sotto nei commenti e lo aggiungerò volentieri oppure chiedimi senza problemi un determinato termine e sarò lieto di spiegare cosa significa.

A presto

Fabio